La Religione del Denaro, la povertà e la democrazia

La Religione del Denaro è la vera causa della povertà: se ne uscirà solo con la democrazia reale....

Leggi tutto...
Lottare contro la povertà, non contro i migranti
“Ogni individuo, in quanto membro della società, ha diritto alla sicurezza sociale, nonché alla realizzazione...
Leggi tutto...
Di Maio firma il Jefta: Gravissimo incontri subito StopTtip
Il Ministro dello Sviluppo economico ha dato il via libera alla stipula del contratto Japan-EU Free Trade Agreement, un accordo di libero...
Leggi tutto...
Le proposte Umaniste per la Solidarietà Sociale
L'Istat aggiornando gli indicatori dell'Agenda Onu 2030 sullo sviluppo, in occasione della conferenza nazionale di statistica,...
Leggi tutto...
Fiscal Compact: un passo verso il Medioevo Finanziario
Cosa prevede il Fiscal Compact?
Fra le molte cose contenute nel trattato, le più importanti sono quattro:Leggi tutto...
Prima le persone
Ancora naufragi al largo della Libia, ancora mancato intervento da parte dei soccorsi. Le stragi di questi giorni si sarebbero potute...
Leggi tutto...
Il Partito Umanista Internazionale fa appello a tutti gli Stati perché firmino e ratifichino il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari.
Le armi nucleari costituiscono una delle più grandi minacce per il futuro dell’umanità. Le potenze nucleari hanno la capacità di eliminare ogni traccia di vita dalla Terra e continuano a spendere enormi quantità di denaro per il perfezionamento dei loro armamenti. Fino a che esisteranno armi nucleari vivremo nel pericolo costante che esse vengano utilizzate, tanto di proposito quanto  incidentalmente. Questo rischio non è mai stato evidente come in questo momento, quando quasi quotidianamente se ne minaccia l’uso.

Il 7 luglio di quest’anno le Nazioni Unite hanno approvato il testo di un Trattato sulla proibizione delle armi nucleari con il voto favorevole di 122 Stati membri. Si tratta del tentativo più ambizioso mai fatto finora per liberare il mondo dal flagello che tali armi rappresentano.

Il Trattato proibisce una gamma molto estesa di attività relazionate con le armi nucleari, vietando di sviluppare, produrre, sperimentare, fabbricare, acquisire, possedere o tenere in deposito armi e ordigni nucleari, utilizzarli o minacciare di farlo.

Il Trattato è stato aperto alla firma degli Stati presso la sede dell’ONU a New York il 20 settembre 2017 ed entrerà in vigore dopo la ratifica da parte di 50 paesi.

Il Partito Umanista Internazionale fa appello a tutti i paesi membri dell’ONU che ancora non hanno firmato e ratificato il Trattato, affinché lo facciano senza indugio e, con questo atto, contribuiscano a realizzare l’aspirazione dei popoli a un mondo senza armi nucleari.

Inoltre, il PHI si congratula con la Campagna Internazionale per l’Abolizione delle Armi Nucleari (ICAN) per avere ricevuto il Premio Nobel per la Pace del 2017 per il “suo impegno nel mettere in luce le catastrofiche conseguenze umanitarie derivanti dall’uso di qualsiasi arma nucleare e per i suoi sforzi per ottenere la proibizione di tali armi attraverso un Trattato”.


Partito Umanista Italia © 2005 - 2014

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information