Il Partito Umanista, quale forza pacifista e nonviolenta, si schiera al fianco dei cittadini e dei movimenti popolari NO-MUOS, denunciando la progressiva militarizzazione del Paese, tra l'altro ad opera di forze sovranazionali, nonché la pericolosa cessione delle operazioni di guerra, già esse disumane, dall’uomo alla macchina con la conseguente grave apparente “de-responsabilizzazione” dell’uomo. 

Un capitolo relativamente recente della cessione del proprio territorio alle forze militari USA per realizzarvi strutture militari, è quello del MUOS di Niscemi (Caltanissetta). In una Sicilia che ha già pagato, in termini, anche, di sviluppo turistico, con la “guerra dei droni”[1] sulla Libia, per la chiusura prima totale, e poi parziale, dell’aeroporto di Trapani-Birgi, si sta realizzando un’opera che non ha pari nel continente europeo. Si tratta dell’impianto di tre enormi parabole satellitari (di diametro vicino ai 20 metri ed altezza prossima ai 150 metri) che, collegate ad altri tre simili impianti già esistenti in territorio USA ed a cinque satelliti, guiderà le azioni militari USA in tutto il mondo.

Tale opera che in se racchiude un salto di “qualità” verso lo sviluppo di guerre sempre più disumanizzate, guidate e svolte da “droni” e verso una, ancora ipotetica, guerra climatica (progetto HAARP), ma anche la parziale devastazione di un area di tutela ambientale (SIC), la messa a rischio di una popolazione (Niscemi è ad appena due chilometri dalla base USA) per le intense radiazioni elettromagnetiche a bassa ed alta frequenza, le possibili negative influenze sui traffici aerei civili dell’intera Sicilia.
 
Per questi motivi, a Niscemi, ma anche a Vittoria ed in altre città siciliane, si sta sviluppando un movimento popolare NO-MUOS; è nato un coordinamento dei sindaci (che ha ricevuto il supporto della Provincia di Caltanissetta); sono state presentate diverse interrogazioni, sia al parlamento nazionale e sia a quello europeo. L’obiettivo politico primario del movimento è, in atto, bloccare le autorizzazioni che il precedente presidente della regione ha concesso, lo scorso anno, per lo svolgimento dei lavori nell’area SIC. Dal punto di vista “operativo”, invece, in atto sono stati realizzati dei “presidi” per intercettare e bloccare l’arrivo della gru che dovrebbe provvedere all’istallazione delle parabole.

Per sabato 8 dicembre, inoltre, è in programma, sempre a Niscemi, una manifestazione nazionale di protesta.

Referente sul territorio: Natale Salvo
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 [1] Aereo senza pilota, telecomandato

Partito Umanista Italia © 2005 - 2014

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information