di Natale Slavo - Trapani 15 luglio -

Sono giorni di intenso lavoro per il comandante Giorgio Buffa, 40 anni, funzionario Airgest, già auto candidato sindaco per il Partito della Libertà nel 2012 (bruciato poi dalla scelta di D'Alì e Fazio di optare su Vito Damiano).

Nei prossimi giorni, dal 18 al 20 luglio, Trapani ed Erice saranno, infatti, al centro di una importante manifestazione: “Fly for peace”. E Giorgio Buffa è l'Amministratore Delegato del Comitato che, assieme alla milanese società di comunicazione Sinergie srl, organizza l'evento.

“Fly for peace”, cioè “Vola per la pace”, secondo quanto sostiene il suo Comitato Organizzatore «vuole essere uno strumento ed un'opportunità per realizzare concreti e significativi gesti di pace».

Saranno due le manifestazioni centrali organizzate: una conferenza interreligiosa (“Dialoghi per la pace”) che si svolgerà ad Erice, presso il centro Ettore Maiorana, e che vedrà confrontarsi esponenti islamici, cattolici ed ebrei (venerdì e sabato, qui il programma), e un “passaggio” (domenica, ore 15:30) degli aerei militari delle pattuglia acrobatica delle “frecce tricolori”.

LE CONTRADDIZIONI: MANIFESTAZIONE DI PACE COGLI AEREI MILITARI?

Ci sarebbe molto da ridire sulla scelta, alquanto inopportuna a nostro avviso, di collegare degli aerei militari ad una manifestazione per la pace, proprio mentre aerei italiani M-346 vengono forniti ad Israele e potenzialmente utilizzati in concorso per colpire il popolo palestinese.

Come ci sarebbe molto da ridire sull'installare, nel “villaggio” che si sta realizzando a Piazza Vittorio Emanuele, «uno spazio espositivo e informativo sulle attività svolte» dall'aeronautica militare nonché un “simulatore di volo” col quale fare provare, ai giovani, «le stesse sensazioni dei piloti durante le manovre acrobatiche».

MANIFESTAZIONE PACIFISTA O EVENTO TURISTICO?

La confusione però regna sovrana quando si legge che del Comitato Organizzatore fa parte pure la “Fondazione Distretto Turistico della Sicilia Occidentale”, il cui presidente dott. Salvatore Castiglione, che è pure presidente dell'Airgest la società che gestisce l'aeroporto di Trapani-Birgi e quindi datore di lavoro del comandante Buffa, lo scorso marzo ha annunciato il finanziamento, da parte della Regione, di quattro progetti, per complessivi 825mila euro , «per le attività di sviluppo e di promozione del territorio».

[continua  a leggere qui, su ALTRATRAPANI]

Partito Umanista Italia © 2005 - 2019

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information